Il dolore improvviso nel bambino

Sono molti i fattori all’origine di disturbi e dolori nei bambini, anche neonati, sia all’apparato digerente che, che altre parti del corpo, tali da provocare risvegli improvvisi per il dolore, pianto continuo e lamenti tra cui:
• Problemi intestinali – stipsi, coliche o intestino irritabile
• Infezioni come la gastroenterite, oppure un problema localizzato alla vescica o ai reni
• Dolori provenienti dall’orecchio o la gola
• Una intossicazione alimentare, una forma di allergia a un certo cibo o l’aver mangiato troppo
• Affaticamento muscolare o emicrania
• Avvelenamenti per aver ingerito inavvertitamente delle sostanze (come sapone o medicinali, o prodotti tossici)
• Morsi di insetti come vespe, ragni, o animali con cui è venuto a contatto durante i giochi

Per prestare un primo aiuto al bambino, calmarlo e e nello stesso tempo alleviando il dolore e il disagio:
• Assicurarsi che il bambino sia comodo e riposi a sufficienza
• Preparargli molti liquidi semplici come acqua o succhi di frutta
• Evitare di forzare il bambino a mangiare se non ha appetito e se rifiuta il cibo
• Se invece ha appetito proporre un cibo leggero come riso, pane tostato, banane o biscotti semplici
• Se dice di avere il mal di pancia preparargli una borsa dell’acqua calda per lenire il dolore
• Evitare di somministrare farmaci, anche paracetamolo o aspirina, senza prima aver chiesto consiglio al medico

Solitamente i bambini che lamentano un dolore durante le ore del sonno, migliorano in breve tempo senza dover ricorrere ad un trattamento speciale , senza che venga individuata una causa specifica all’origine del problema, ma talvolta la causa può esserci e va individuata rapidamente per prevenire peggioramenti dei sintomi.
Primo passo per trattare il dolore del bimbo consisterà nell’individuarne la causa che è all’origine del disagio e del dolore.

Una volta individuata la possibile causa che ha determinato il risveglio e il dolore notturno il medico curante , prima ancora di somministrare farmaci consiglierà di tenere il bambino riguardato e a riposo, prescrivendo che giochi in casa e non all’aperto, e che venga alimentato con cibi leggeri e nutrienti.

In caso di persistenza del dolore e di ulteriori risvegli improvvisi le altre opzioni prevedono un nuovo consulto con il pediatra in vista di dar luogo ad indagini diagnostiche più mirate o, eventualmente, ad un ricovero ospedaliero preventivo.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts
Read More

Applicazione di Stent (Angioplastica coronarica)

Lo stent coronarico è un “device” medico, ovvero uno strumento utilizzato nell’Angioplastica Coronarica per sgombrare la via alle possibili ostruzioni delle arterie coronarie seguendo delle tecniche invasive aventi l’obiettivo di ripristinare la regolare circolazione sanguigna all’interno del cuore garantendone la corretta funzionalità.