Le abilità emotive

L’apprendimento delle abilità emotive necessita di una metodologia diversa, dato che si presuppone una conoscenza adeguata del proprio mondo emotivo e lo sviluppo delle abilità relazionali. Il ruolo delle emozioni è molto importante in quanto la valutazione di qualsiasi situazione è condizionata dalla capacità dell’individui di conoscere e gestire le proprie emozioni. Queste ultime sostengono e rafforzano i processi cognitivi: la perdita del controllo emotivo può essere fonte di disagio, sofferenza, errore e può causare danni irrimediabili.

L’esperienza umana, se privata delle emozioni, perde di interesse e motivazione. La mente possiede un sistema di emergenza emozionale che consente di dare risposte immediate per salvaguardare l’integrità delle persone. È necessario che i medici imparino a conoscere e gestire gli aspetti emozionali della propria mente. Inoltre, in ambito medico è molto seguita la metodologia dei gruppi Balint, in cui un gruppo di operatori si riunisce periodicamente sotto la guida di un esperto, per confrontarsi sui vissuti emotivi della relazione con il paziente. Ad ogni incontro ogni partecipante ha la possibilità di esporre un caso clinico che gli ha suscitato particolari emozioni. Questi incontri rappresentano un momento formativo oltre a risultare protettivi rispetto a condizioni di demotivazione professionale.

Fonte: Non ho tempo per… Come logora curare: operatori sanitari sotto stress di Ferdinando Pellegrino

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts
Read More

Coronografia

La coronarografia, detta anche angiografia coronarica, è una tecnica radiologica invasiva utilizzata in ambito cardiologico per visualizzare il decorso e lo stato delle arterie coronariche (i vasi arteriosi che avvolgono il cuore e che garantiscono il rifornimento di ossigeno e nutrienti al muscolo cardiaco), soprattutto quando si ha un forte sospetto che vi siano stenosi dovute a placche aterosclerotiche od occlusioni parziali dovute a coaguli (trombosi) associate a un elevato rischio di ischemia cardiaca oppure aneurismi a rischio di rottura.
Read More

Lo shock nei bambini

Lo shock è la condizione in cui l’apporto circolatorio è insufficiente a sopperire alle necessità metaboliche dell’organismo. L’ipoperfusione…