Insetticidi organofosforici

Il controllo degli insetti e di animali simili con insetticidi organofosforici è praticato su larga scala. Se maneggiati con le dovute precauzioni questi non sono rischiosi per l’uomo. I prototipi dei composti organofosforici sono nati come gas bellici e possono infliggere danni permanenti al sistema nervoso. Il tri-ortocresil-fosfato è riconosciuto come il responsabile dei maggiori danni neurologici irreversibile e fatali nell’uomo. I sintomi inizialmente comprendono mal di testa, astenia e confusione mentale fino alla comparsa di vomito, sudorazione, ipersalivazione e dolori addominali. I disturbi muscolari possono progredire a convulsioni, diarrea e incontinenza urinaria.

Diagnosi e trattamento

Se il trattamento deve essere veloce, la diagnosi deve essere fatta senza esitazioni. La conferma si può avere misurando i livelli della colinesterasi del sangue. Il trattamento prevede riposo completo e la somministrazione di atropina intramuscolo.

Fonte: Vadecum di terapia degli avvelenamenti di Roy Goulding

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts
Read More

Rianimazione

Nel momento in cui si vede una persona immobile è necessario verificarne la sensibilità, scuotendo il corpo leggermente…