Le abilità cognitive

Le abilità cognitive possono essere migliorate con l’esperienza, grazie all’apprendimento, l’elaborazione, la pianificazione e l’adattamento. Il grado di fitness cognitivo di un individuo gli permette di affrontare le sfide della vita, di prendere decisioni e di gestire le situazioni complesse. Un programma di fitness cognitivo deve prevedere interventi mirati al rafforzamento delle motivazioni personali, all’innovazione e alla crescita intellettuale. L’attività cognitiva è il riflesso della propria personalità, degli interessi lavorativi, dell’educazione ricevuta e degli interessi verso la cultura, l’ambiente e la società.

Per sviluppare al meglio le abilità cognitive occorre implementare i concetti sintetici, ossia le abilità specifiche, di cogliere gli elementi essenziali di un problema e trovare la soluzione. Il fitness cognitivo rappresenta un forte stimolo verso l’innovazione, infatti con l’allenamento mentale si previene l’inerzia, si favorisce la creatività e si diventa meno vulnerabili alla vecchiaia. Il cervello svolge un lavoro di semplificazione, adattando modelli standard di percezione e azione. L’acquisizione di informazioni rappresenta la funzione principale del cervello che categorizza gli oggetti e le situazioni. La funzione degli schemi ricorrenti ha l’obiettivo di rendere più agili le attività cognitive della menta, per cui si apprende, si impara, si costruisce. Questi schemi vengono realizzati attraverso lo studio e l’acquisizione di nuove informazioni, infatti l’esperienza da sola non è sufficiente.

Fonte: Non ho tempo per… Come logora curare: operatori sanitari sotto stress di Ferdinando Pellegrino

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts
Read More

La Stipsi

La stipsi (ovvero, la stitichezza) è un’alterazione dell’alvo caratterizzata dalla emissione in frequente, difficoltosa ed apparentemente incompleta di…