Metodi di avvelenamento: farmaci antidepressivi

Oggi i pazienti con overdose da farmaci antidepressivi rappresentano una grossa fetta. Le proprietà farmacologiche degli antidepressivi sono molteplici ed includono l’interferenza con rilascio di adrenalina a livello dei neuromi cerebrali, una riduzione dell’attività del sistema nervoso parasimpatico e di un quadro di disturbi a livello cardiaco.

Segni e sintomi

I sintomi dell’avvelenamento sono: torpore, secchezza delle fauci, pupille dilatate, tachicardia e riflessi tendinei esaltati. Successivamente è possibile un arresto cardiaco improvviso.

Diagnosi e trattamento

Se il paziente soffre di depressione e gli sono stati prescritti farmaci antidepressivi, la diagnosi può essere posta con una certa sicurezza. Molti pazienti assumono lievi overdosi di farmaci antidepressivi e sopravvivono con una semplice assistenza. In caso di grossi overdosi è possibile un’alta mortalità. È necessario che al paziente venga svuotato lo stomaco con induzione del vomito o lavanda gastrica. Nel frattempo devono essere intraprese le normali misure di supporto, con particolare attenzione alla respirazione. Nel caso si presentassero convulsioni è importante somministrare 5-10 mg di Diazepam in vena. Se le aritmie cardiache persistono è necessario ricorrere ai farmaci antiaritmici.

Fonte: Vadecum di terapia degli avvelenamenti di Roy Goulding

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts
Read More

Il Nordic Walking

di Roberto Vallabio, istruttore Scuola Italiana Nordic Walking (SINW) Tradotto in italiano significa Camminata Nordica e consiste nel camminare…