Esercizio fisico, meglio farlo prima di colazione

Il momento della giornata in cui si fa esercizio fisico potrebbe essere altrettanto importante dell’esercizio stesso, secondo una nuova ricerca pubblicata su The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism.

Può sembrare bizzarro, ma la spiegazione è semplice: dopo il digiuno di diverse ore durante la notte, i livelli di insulina sono più bassi e questo permette all’organismo di consumare più grasso durante l’esercizio.

Lo studio, condotto da un team internazionale coordinato da Javier Gonzalez dell’Università di Bath, in Inghilterra, ha preso in esame 30 uomini, obesi o comunque sovrappeso, e li ha suddivisi in tre gruppi. I partecipanti inseriti nei primi due hanno seguito un programma di attività fisica identico, ma lo hanno svolto in momenti diversi della giornata: appena alzati oppure dopo la colazione; un terzo gruppo, infine, non ha introdotto nessuna alterazione nel proprio stile di vita.

I risultati sono stati sorprendenti: chi si è allenato a digiuno ha bruciato una quantità di grasso doppia rispetto a coloro che hanno posticipato l’allenamento dopo la colazione.

«È importante sottolineare – ha specificato Gonzales – che, sebbene la differente tempistica dell’allenamento non abbia avuto alcun effetto sulla perdita di peso, c’è stato un miglioramento notevole nella salute generale di coloro che hanno fatto esercizio prima di colazione»: i loro muscoli hanno risposto meglio all’insulina, controllando meglio i livelli di zucchero nel sangue. «Questo effetto – ha dichiarato Gonzales – ci è sembrato ancor più straordinario proprio per il fatto che entrambi i gruppi che hanno fatto esercizio fisico hanno perso una quantità simile di peso».

È da notare che la sperimentazione è stata fatta su partecipanti tutti di sesso maschile; sarà quindi necessario replicarla con uno studio simile da condurre anche con donne, per verificare che il risultato possa essere generalizzato. Inoltre, in questo studio la colazione fornita – uguale per tutti – è stata a base di carboidrati e gli autori intendono controllare se cambia qualcosa in caso di un pasto low carb.

Fonte:

Edinburgh RM, Bradley HE et al. Lipid metabolism links nutrient-exercise timing to insulin sensitivity in men classified as overweight or obese. J Clin Endocrinol Metab. 2019 Oct 19.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts
Read More

Rianimazione

Nel momento in cui si vede una persona immobile è necessario verificarne la sensibilità, scuotendo il corpo leggermente…